Chiunque possegga un cane si sarà fatto almeno una volta la fatidica domanda: ogni quanto va lavato il cane? È un argomento che suscita sempre grande interesse e sul quale girano voci piuttosto contrastanti, tuttavia vi sono delle linee guida che ogni buon padrone può seguire per essere certo di non sbagliare.

Il primo bagnetto

Il primo bagnetto può rappresentare un momento molto traumatico per il nostro amico di zampa, soprattutto se commettiamo l’errore di sottoporlo al trattamento quando è ancora troppo piccolo. Ricordiamoci infatti che i cuccioli dispongono di difese immunitarie piuttosto limitate e che un eventuale bagnetto potrebbe esporlo a problemi di salute. Evitiamo, se possibile, di lavarlo fino ai 4 mesi di vita e se proprio dovesse rivelarsi necessario facciamo in modo di asciugarlo con estrema cura, è consigliabile affidarsi ad un toelettatore esperto che deve assolutamente rendere questa prima esperienza per il cucciolo, il meno traumatizzante possibile.E' la prima regola d'oro per abituare il cucciolo alla toelettatura !! In ogni caso, è assolutamente sconsigliato l’utilizzo di saponi antibatterici, antipulci o antizecche se non sotto prescrizione di un veterinario.

La frequenza del bagnetto

Per i successivi lavaggi, non esiste una vera e propria regola. Il consiglio è quello di affidarsi al buon senso, tenendo sempre presente che i bagnetti troppo frequenti potrebbero seccare eccessivamente la pelle del cane rendendola più sensibile all’aggressione di agenti esterni.
Si consiglia di lavare il cane non più di una volta ogni 30-40 giorni, e di utilizzare uno shampoo neutro che permette lavaggi frequenti senza aggredire il manto del nostro amico.
Molto dipende dal tipo di vita che conduce,per esempio un cane che vive città si sporcherà molto in fretta rispetto a un cane che vive in periferia e questo a causa dello smog; o un cane che adora rotolarsi nei prati o sfrecciare nelle aree cani sarà più sporco rispetto ad uno meno attivo che esce solo per i bisognini.
Ricordiamoci che al giorno d'oggi, il nostro amico a 4 zampe è ormai parte integrante della famiglia,e anche se ce la mettiamo tutta nel cercare di fargli rispettare alcune semplici regole, spesso va a finire che chiudiamo un occhio e ce lo ritroviamo scodinzolante su letti e divani a guardarci con occhioni dolci ... ah l'amore !!
La sua igene è fondamentale, non solo per questi motivi ma sopratutto per evitare che germi, sporcizia o parassiti provochino danni alla cute come dermatiti, pruriti e infezioni.
Ci sono molti aspetti da valutare, detto ciò, per stabilire quanto spesso occorre lavare un cane, il consiglio è di affidarvi a una semplice regola : quando abbracciarlo diventa un esperienza sgradevole è giunto il momento di fargli un bel bagno !!!